News

Evangelizzazione, liturgia, carità: parlano i responsabili delle tre aree pastorali

All’assemblea riunita nell’aula magna del centro pastorale di Contigliano parlano i responsabili delle tre aree pastorali della diocesi.

Inizia padre Mariano Pappalardo, alla guida del settore evangelizzazione e catechesi, presentando l’iniziativa che, su input di papa Francesco, che come lascito dell’Anno Santo della misericordia ha invitato tutte le diocesi ad organizzare nel corso dell’anno una domenica dedicata alle Sacre Scritture, si svolgerà a ottobre: la “Giornata diocesana della Parola”. L’appuntamento sarà il 7 ottobre con un programma intenso che si svolgerà all’aperto come testimonianza pubblica della comunità cristiana reatina: la lettura pubblica del vangelo di Marco, una serie di cenacoli biblici, una caccia al tesoro a tema per i ragazzi, testimonianze e una liturgia della Parola presieduta dal vescovo, per concludere con una cena francescana quale momento di festa e solidarietà. E poi le altre iniziative: formazione dei catechisti, incontri di lectio divina coi giovani e con le religiose, cenacoli della Parola itineranti.

Poi il turno di padre Ezio Casella per illustrare il programma di attività dell’ufficio liturgico: il corso per i lettori e i ministri straordinari della comunione, la formazione liturgica dei diaconi, gli incontri con gli operatori nelle singole zone pastorali, proposte spirituali e di “vissuto” celebrativo.

Infine, don Fabrizio Borrello, alla guida della Caritas, impegnata a tutto campo in particolare nella vicinanza alle popolazioni terremotate, con le sfide che l’organismo è chiamato a portare avanti, sia nel radicamento della pastorale della carità nelle parrocchie, sia nelle opere-segno (con l’obiettivo che resta fissato: la realizzazione della “casa della carità” nel recuperato palazzo del Seminario) con cui la Chiesa locale si fa solidale all’uomo di oggi.